Dopo aver creato il cielo, la terra e gli inferi, gli dei, sempre attorno al grande fuoco, riflettevano su come migliorare la loro creazione. Quetzalcoatl ebbe un’idea, prese il fuoco da campo dove gli dei si erano radunati e lo trasformò in un semisole. Di fronte a questo fatto, Tezcatlipoca, geloso e arrabbiato, lo prese per sé e divenne un sole completo. Nacque il primo sole Ocelotonatiuh, che significa sole giaguaro, ed era quello di Tezcatlipoca…

Il primo sole: Ocelotonatiuh, (giaguaro del sole)


Nella foto, il glifo in alto a destra del grande sole centrale rappresenta il sole Giaguaro. È l’elemento terra. Sotto questo primo sole faceva molto caldo. L’ondata di caldo ha avvizzito tutta la cultura e ha impedito a tutta la vita di prosperare. In questo momento, giganti di nome Tzocuiliceque occupavano la Terra. Tezcatlipoca che fu il padrone, del primo Sole, ebbe l’onore di caricarlo ogni giorno durante il suo viaggio attraverso il cielo. Ma questo non piaceva a tutti gli dei. Infatti Quetzalcoatl era molto geloso. Lo era tanto più perché era lui che aveva creato la prima metà di questo sole. In un atto di rabbia, andò in paradiso e picchiò ferocemente Tezcatlipoca. Il colpo sferrato da Quetzacoatl paralizzò Tezcatlipoca, che cadde dal cielo colpendo la Terra e divenne lo spirito del suo animale sacro: il giaguaro. Le ripercussioni di questo atto di rabbia furono che tutte le creature viventi sulla Terra furono spazzate via, divorate dai giaguari. Il tempo del sole del giaguaro finì e la Terra fu coperta dalla notte. Questo periodo sarebbe durato, secondo gli Aztechi, 676 xiuhmolpillis. A xiuhmolpilli, che significa legame degli anni, corrisponde a un ciclo di 52 anni. Questo periodo sarebbe quindi durato in tutto 36.152 anni.

Secondo Sole: Ehecatonatiuh (Vento Sole)



Nella foto, il glifo a sinistra del primo sole rappresenta il Sole del Vento. Dopo la sua vittoria su Tezcatlipoca, Quetzalcoatl divenne il sovrano del sole. Come Tezcatlipoca, aveva davanti a sé l’onore divino di guidare nel suo viaggio per sconfiggere i poteri delle tenebre sulla Terra. Era più gentile con la vita, permettendo ai raccolti di fiorire in abbondanza e agli uomini di essere felici. Ma Tezcatlipoca non aveva digerito la sua sconfitta e per riconquistare le sue dominazioni salì in cielo e uccise il fratello con un artiglio. Nella sua caduta Quetzalcoatl provocò una tempesta che distrusse ogni cosa sul suo cammino, gli uomini dovettero camminare piegati, aggrappandosi a ciò che potevano. Secondo gli aztechi, alcuni sopravvissero diventando scimmie. La fine avvenne dopo 376 xiuhmolpillis, o 19.552 anni.

Terzo sole: Quiauhtonatiuh (Sole di pioggia)


Sotto il glifo precedente c’è il Sole della pioggia. Rappresenta l’elemento fuoco. Gli dei stanchi delle gelosie tra Quetzalcoatl e Tezcatlipoca decisero che un altro dio avrebbe avuto l’onore di portare il Sole nel cielo. Hanno scelto Tlaloc, dio della pioggia. Tlaloc regnò quindi sovrano durante la terza creazione della Terra, la sua pioggia di acque nutrienti riportò la vita sulla Terra e la ricoprì infine di fiumi, laghi e oceani. Durante questo periodo, i giganti si nutrirono di cereali. Ma durante questo periodo in cui tutto andava bene, il popolo si corruppe, ignorò i precetti morali loro imposti dagli dei e si dedicò a piaceri malsani. Quetzalcoatl e Tezcatlipoca, desiderosi di riprendersi il loro dovuto, iniziarono a cospirare insieme contro Tlaloc. Quetzalcoatl emerse quindi come un gigantesco vulcano e iniziò a piovere fuoco dal cielo. Le ceneri caddero, consumando e seppellendo il mondo. Alcuni uomini sono sopravvissuti diventando uccelli. Questo Sole è durato 78 xiuhmolpillis, che equivale a 4.056 anni.

Quarto Sole: Atltonatiuh (Acqua Sole)


Il glifo in basso a destra rappresenta il Sole dell’Acqua. Rappresenta l’era prima del presente. Ancora una volta gli dei sono intervenuti per ricreare la Terra. Questa volta è Chalchihuitlicue colei che indossa gonne di giada dea dei fiumi e dei laghi e che è anche la moglie di Tlaloc, che si è incarnata nel Sole. I giganti ripopolarono la Terra e questa volta seguirono la condotta loro dettata dagli dei. Tuttavia, Tezcatlipoca, insoddisfatto del bel tempo, corrompe Chalchihuitlicue e ordina la quarta distruzione dell’umanità. Comincia a piovere forte, gli uomini devono affrontare terribili inondazioni, fino a quando l’acqua fuoriesce dal centro della Terra provocando un enorme disastro nel mondo. Alcuni esseri umani sono riusciti a sopravvivere a questo disastro diventando pesci. Questo sole è durato 77 xiuhmolpillis, 4312 anni.

La storia dei primi quattro soli aztechi è evocata da tre grandi scritti: la Historia de los Mexicanos por sus Pinturas che ne evoca solo quattro e la Leyenda de los Soles e la Storia generale delle cose della nuova Spagna che ne evocano un quinto. Questo quinto sole sarebbe il sole attuale e sarebbe stato aggiunto dagli Aztechi agli scritti più antichi per stabilire il loro potere religioso sui popoli della Mesoamerica. Dovresti anche sapere che i soli non appaiono nello stesso ordine secondo le diverse storie e abbiamo scelto di presentarteli secondo l’ordine più comune. /span>